Alessia Dosseni, coordinatrice e docente dei corsi di Canto moderno presso la Music Factory Academy, ha frequentato il Corso Nazionale Aigam sull’educazione musicale del bambino da 0 a 6 anni secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon. Questo corso (190 ore di frequenza) è l’unico autorizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e ufficialmente riconosciuto da Edwin E. Gordon in Italia. Dopo aver superato l’esame di ammissione, diventa nel 2012 Insegnante Associato Aigam. Durante questo percorso di formazione, Alessia, ha avuto la possibilità di seguire lezioni e seminari, tenuti da Insegnanti e collaboratori come: Andrea Apostoli (Presidente Aigam, musicista, autore e docente di “Metodologia Gordon” presso il Conservatorio di Padova), Silvia Biferale (terapista della riabilitazione, Insegnante Middendorf e Atem-Tonus-Ton,  Pneumoterapeuta e Terapeuta della Voce) Dott.ssa Rita Toti (Psicoterapeuta psicoanalitica, Associato SIPP), Dott. Vincenzo Ricciotti (Neuropsichiatra infantile, Psicoanalista Associato SPI), Catharina Kroen (Musicista, Cantante e Vocal Coach, iscritta all’albo degli Insegnanti di Canto in Gemania, esperta nel metodo Middendorf) e Mina Orso (Formatrice e coordinatrice di gruppi educativi di asilo nido e scuola dell’infanzia per il Comune di Roma e per enti privati).
I corsi che la Music Factory Academy offre sono Musica in Fasce e Sviluppo della Musicalità.

_________________________________________
MUSICISTI IN FASCE (per bambini da 0 a 36 mesi)
_________________________________________

Descrizione di un incontro tipico di Musicisti in fasce

L’incontro di Musicisti in fasce prende vita quando i bambini di età compresa tra gli 0 e i 36 mesi, accompagnati dalle loro mamme, papà, nonne, nonni, entrano silenziosi in una stanza spoglia e accogliente, accomodandosi per terra insieme ad Alessia, Insegnante Associata Aigam. Con la sospensione del linguaggio verbale tra gli adulti e i piccoli, ci si inserisce nell’ambiente considerato idoneo dal Professor Edwin E. Gordon all’ascolto, dove il prezioso spazio del silenzio è protagonista quanto i suoni. Muovendosi fluidamente e cantando in modo espressivo e comunicativo, l’insegnante provvederà a guidare il gruppo all’ ascolto di suoni già conosciuti e alla scoperta di nuovi, proponendo canti a misura di bambino, di breve durata, in diversi tempi,  metri ritmitci, modi e dinamiche, ricchi e vari, utilizzando solo delle sillabe e NON LE PAROLE, per farsì che l’attenzione del bambino sia concentrata principalmente sul contesto musicale. I canti vengono eseguiti più volte di seguito, all’interno della lezione, in quanto il bambino per apprendere ha bisogno della ripetizione. Tra un canto e l’altro c’è il silenzio, lo spazio necessario per l’elaborazione di quanto appena emesso. È possibile che si richieda la partecipazione degli accompagnatori nel cantare e muoversi insieme durante l’esecuzione dei brani, in modo che il gruppo si animi e formi una sua identità musicale, sempre affascinante e di multicolore.

_____________________________
SVILUPPO DEL RITMO
(per bambini da 3 a 5 anni)
_____________________________

Descrizione di un incontro tipico di Sviluppo del Ritmo 

L’incontro di Sviluppo del Ritmo non prevede che ci siano accompagnatori durante il corso (a parte per le prime lezioni) ed è strutturato per bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni. I piccoli saranno accompagnati in uno spazio fatto di silenzio, movimento e suoni. L’insegnante attraverso dei canti, sempre SENZA PAROLE, propone, senza obbligare, divertenti giochi e attività al gruppo. I bambini di tutte le età sono lasciati liberi di muoversi intorno alla stanza, anzi, è il suono stesso a spingere il bambino alla ricerca, per dargli la possibilità di comprenderlo ed elaborarlo attraverso il suo corpo. A partire dai tre/quattro anni sono guidati a trovare il loro movimento spontaneo e fluido attraverso attività idonee. I suoni circolano nella stanza e noi, pronti ad accoglierli, assorbirli ed elaborarli ci troviamo immersi in loro e ci lasciamo andare in questa galassia di apprendimento e il nostro respiro lascia fluire i nostri unici suoni.

“Si potrebbe immaginare Il potenziale musicale del bambino come un seme 1 che man mano viene stimolato, da un ambiente particolarmente ricco e vario dal punto di vista musicale, si trasforma in un boccio che alimentato sempre di più dal ambiente giusto e nutrito con affetto, si apre al fluire del suo fiore unico ad ogni bambino.  Quindi è anche molto importante curare l’ascolto musicale a casa scegliendo musica di qualità di diversi stili. 2

Come noi non possiamo spingere la crescita di una pianta la Music Learning Theory® di Edwin Gordon rispetta il tempo individuale di ogni bambino.”

I corsi sono effettuati in gruppo con un numero minimo di bambini che va dai quattro ad un massimo di otto. È consigliabile un abbigliamento comodo e calze antiscivolo.

All’interno dell’aula non è possibile portare nessun tipo di giocattolo e/o oggetti che possano in qualche modo distrarre i bambini.

Link utili consigliati:

1  “Ascolta con lui, Canta per lui” Andrea Apostoli) “potremmo dunque paragonare l’attitudine al seme di una pianta che ha in sé alcune potenzialità di crescita, ma che ha bisogno di un ambiente qualitativamente idoneo per poterle esprimere”

2 “Ascolta con lui, Canta per lui” Andrea Apostoli) “potremmo ad esempio la ‘classica’ e il jazz sono particolarmente importanti per la varietà e la ricchezza della loro sintassi musicale”.

Per ulteriori informazioni, programma dettagliato o altro, compilare il seguente modulo:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

Oggetto (nome del corso)

Il tuo messaggio